Il sistema linfatico (superiori)

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Il sistema linfatico (superiori)
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Scienze naturali per le superiori 4
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.
Diamo uno sguardo generale al sistema linfatico

Una prima descrizione[modifica]

Blausen 0623 LymphaticSystem Female.png

Al suo interno è formato da un liquido (la linfa) che viaggia in un circolo di vasi linfatici e che, alla fine del suo percorso viene immesso nel sangue.

La differenza tra la circolazione della linfa e la circolazione del sangue è che i vasi linfatici non formano un circuito chiuso, ne formano invece uno che funziona in un solo senso.

La composizione chimica della linfa cambia a seconda della parte del corpo in cui si trova.

In questa sostanza avvengono gli scambi tra le sostanze nutritive e quelle di rifiuto che raggiungeranno il sangue in due modi:

  • Una porzione viene assorbita di nuovo dai capillari e ritornano nel sangue.
  • Un'altra porzione è raggruppata dai capillari linfatici, i quali bordi assorbono il liquido. Da qui, la linfa attraverserà vasi più grandi e sosterà nelle ghiandole linfatiche (linfonodi), dove verrà purificata dai batteri e altre particelle di rifiuto.

Nella parte sinistra del corpo, la linfa confluisce in una dilatazione chiamata Peque, mentre nella parte destra viene raggruppata e successivamente introdotta in una vena (vena succlavia).

Funzioni del sistema linfatico[modifica]

I capillari linfatici

Capillari linfatici[modifica]

  • Trasportano e difendono (sorveglianza immunologica): filtrano la linfa, inoltre producono e fanno circolare dei linfociti (cellule presenti nel sangue, che formano i leucociti).
  • Stabilizzano l’ambiente idrico e prosciugano i liquidi presenti nei tessuti.

Linfa[modifica]

  • Liquido che trasporta e sostituisce le sostanze nutritive e quelle di scarto (ad esempio i grassi appena digeriti), trasportando i leucociti (globuli bianchi) nei capillari linfatici.

Nodo linfatico (linfonodo)[modifica]

  • Ripulisce e elimina le sostanze di rifiuto e gli agenti che possono provocare malattie infettive (microrganismi patogeni e le cellule maligne). Forma dei linfociti e ospita alcuni di loro insieme a dei monociti, quando sono nel loro stadio finale della maturazione. Si trovano in varie parti del corpo, soprattutto nel collo, nelle ascelle, ma anche nell'intestino e nel torace. Sono presenti anche nell'inguine, dove sono attraversate dalla linfa che viene dagli arti inferiori e dai genitali esterni.

Organi specializzati del sistema linfatico[modifica]

Tonsille[modifica]

Ecco dove sono posizionate le tonsille nella nostra bocca

Sono organi formati da un particolare tessuto (tessuto linfoide), il quale costituisce un anello protettivo nella bocca e nella faringe. Ne esistono di diversi tipi:

  • tonsille palatine;
  • tonsille faringee;
  • tonsille linguali.

Svolgono una prima funzione di difesa dell’organismo, contro i batteri che possono infettare i tessuti del naso e della bocca.

Timo[modifica]

È un organo centrale e primario del sistema, si trova tra la metà del torace (circa) e il collo.

La rappresentazione del timo

Viene usato come sede di formazione dei linfociti, ancora prima della nascita del bambino nel quale è contenuto (in questo momento è grigiastro). Si ingrandisce fino alla pubertà, dopo di che inizia a indebolirsi nell'età adulta e contemporaneamente diventa giallastro per il grasso che sostituisce il tessuto linfoide.

Ha una importante funzione immunitaria: espellere alcune sostanze (es. timosina) che assicurano la corretta suddivisione dei linfociti durante le loro trasformazione in cellule.

La rappresentazione della milza e la sua posizione nel corpo dell'essere umano

Milza[modifica]

Si trova sotto del diaframma e di fianco al rene sinistro. È un organo linfoide che è come una grande ghiandola linfatica, nella quale si producono: linfociti, monociti e plasmacellule. La milza svolge numerose funzioni:

  • Difesa: filtra i microrganismi presenti nel sangue.
  • Distruzione dei globuli rossi (emolisi): rimuove dal sangue i globuli rossi giunti al termine del loro ciclo vitale e le piastrine imperfette, immagazzinando il ferro e la globina in essi contenuti, che verranno poi inviati al midollo osseo e al fegato.
  • Riserva: la milza può contenere molto sangue (nei seni venosi).

La milza è rifornita di sangue dell'arteria lienale (o splenica).