Ex Traccia B della Prova d'Italiano dell'Esame di Stato (Saggio breve o Articolo di giornale)

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Ex Traccia B della Prova d'Italiano dell'Esame di Stato (Saggio breve o Articolo di giornale)
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Prova d'Italiano dell'Esame di Stato
Avanzamento Avanzamento: lezione completa al 100%.

La Traccia B della Prima Prova d'Esame è il Saggio Breve o l' Articolo di Giornale. La Traccia B presenta la possibilità di scelta tra quattro diversi ambiti:

  • Artistico-letterario
  • Socio-economico
  • Storico-politico
  • Tecnico-scientifico

Ognuno di essi ha un proprio argomento centrale ed una serie di documenti (immagini, articoli, poesie, ricerche, ecc.) che sono le fonti da cui attingere Informazioni per svolgere la Prova.

In questa lezione, come se fossimo dei maturandi, ci appresteremo, step dopo step, a svolgere la nostra prova d'esame svolgendo il Saggio Breve di Ambito Socio-economico proposto durante una vera Prima Prova d'Esame svoltasi negli scorsi anni. In appendice di pagina poi forniremo un elenco di link completo che conducono alla prime prove (di Traccia B) degli scorsi anni presente sul sito del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e che risulterà utilissimo a chi voglia, da solo, esercitarsi su testi veri.

INFO SPECIFICHE

Il Brano che andremo ad analizzare è stato proposto nell'Esame di Stato a.s. 2014/2015. Il testo è reperibile nella forma cartacea al seguente indirizzo: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201415/Italiano/Ordinaria/P000_ORD.pdf

Svolgimento della Prima Prova d'Esame[modifica]

Iniziamo la nostra Prova d'Esame ricordando che abbiamo a disposizione 6 ore (non potendo comunque lasciare l'Istituto prima delle 3 ore dalla consegna del tema) e che possiamo disporre solo del nostro fidato Vocabolario d'Italiano (Wiktionary) o il Dizionario Bilingue Italiano-Lingua Originaria per lo Studente non Madre Lingua Italiano.

Prima di iniziare la Prova dobbiamo leggere bene la Consegna "Generale":

Sviluppa l’argomento scelto o in forma di «saggio breve» o di «articolo di giornale», utilizzando, in tutto o in parte, e nei modi che ritieni opportuni, i documenti e i dati forniti.
Se scegli la forma del «saggio breve» argomenta la tua trattazione, anche con opportuni riferimenti alle tue conoscenze ed esperienze di studio.
Premetti al saggio un titolo coerente e, se vuoi, suddividilo in paragrafi.
Se scegli la forma dell’«articolo di giornale», indica il titolo dell’articolo e il tipo di giornale sul quale pensi che l’articolo debba essere pubblicato.
Per entrambe le forme di scrittura non superare cinque colonne di metà di foglio protocollo.

Ora abbiamo, quindi, il Difficile compito di Scegliere prima di tutto l'Ambito a cui dedicarci (ne potremo infatti scegliere per forza solo uno). Chiaramente ogni Candidato avrà una propria predilezione per una materia piuttosto che un'altra. Si può consigliare comunque di scegliere o l'Ambito Artistico-letterario o l'Ambito Socio-economico se si ha poca dimestichezza con la Storia o con l'Aspetto Tecnico-scientifico. Solitamente i primi due ambiti sono più generici e comunque hanno argomenti su cui tutti hanno ben o male qualcosa da dire. Noi sceglieremo l'Ambito Socio-economico. L'altra scelta che va fatta è tra Saggio Breve e Articolo di Giornale. Anche qui molto si baserà sulla predilezione personale. Anche qui noi possiamo consigliare il Saggio Breve che da più facoltà di esporre le proprie idee e argomentazioni e lascia leggermente più liberi di muoversi rispetto al rigorismo dello stile giornalistico.

Per svolgere questa prova richiamiamo alla mente il Procedimento per Scrittura del Tema visto nella relativa Lezione di Laboratorio di Scrittura: Il Saggio Breve.

Fase 1: Prescrittura[modifica]

Questa fase è spesso poco tenuta in considerazione dagli studenti che invece si gettano a capofitto a leggere il Testo e iniziando quanto prima a scrivere cio' che gli passa per la testa sull'Argomento oggetto del Saggio Breve. È fondamentale invece, seppure rapidamente, dare uno sguardo al documento e compiere due particolari operazioni:

  • La Lettura dell'Argomento e dei Documenti.
  • Il Richiamare alla Mente quanto si sa dell'Argomento.

La Lettura dell'Argomento e dei Documenti è solitamente svolta in maniera superficiale e semplicemente a titolo informativo per conoscere l'Argomento di cui trattare. In realtà leggere bene i Documenti e la Consegna stessa può aiutare ad indirizzare il Saggio Breve verso ciò che davvero è richiesto senza uscire "Fuori Tema". Solitamente in questo tipo di testo si articola solitamente in due parti: L'Argomento (solitamente un frase sotto forma di Titolo) e una serie di Documenti.

Nel Nostro caso è il Seguente:

ARGOMENTO: Le sfide del XXI secolo e le competenze del cittadino nella vita economica e sociale.

DOCUMENTI

«L’esercizio del pensiero critico, l’attitudine alla risoluzione dei problemi, la creatività e la disponibilità positiva nei confronti dell’innovazione, la capacità di comunicare in modo efficace, l’apertura alla collaborazione e al lavoro di gruppo costituiscono un nuovo “pacchetto” di competenze, che possiamo definire le “competenze del XXI secolo”. Non sono certo competenze nuove; è una novità, però, il ruolo decisivo che vanno assumendo nella moderna organizzazione del lavoro e, più in generale, quali determinanti della crescita economica. Non dovrebbero essere estranee a un paese come l’Italia, che ha fatto di creatività, estro e abilità nel realizzare e inventare cose nuove la propria bandiera. Un sistema di istruzione che sia in grado di fornire tali competenze al maggior numero di studenti costituisce quindi un’importante sfida per il nostro paese.»

Ignazio VISCO, Investire in conoscenza. Crescita economica e competenze per il XXI secolo, Il Mulino, Bologna 2014 (ed. originale 2009)

«La spinta al profitto induce molti leader a pensare che la scienza e la tecnologia siano di cruciale importanza per il futuro dei loro paesi. Non c’è nulla da obiettare su una buona istruzione tecnico–scientifica, e non sarò certo io a suggerire alle nazioni di fermare la ricerca a questo riguardo. La mia preoccupazione è che altre capacità, altrettanto importanti, stiano correndo il rischio di sparire nel vortice della concorrenza: capacità essenziali per la salute di qualsiasi democrazia al suo interno e per la creazione di una cultura mondiale in grado di affrontare con competenza i più urgenti problemi del pianeta. Tali capacità sono associate agli studi umanistici e artistici: la capacità di pensare criticamente; la capacità di trascendere i localismi e di affrontare i problemi mondiali come “cittadini del mondo”; e, infine, la capacità di raffigurarsi simpateticamente la categoria dell’altro.»

Martha C. NUSSBAUM, Non per profitto. Perché le democrazie hanno bisogno della cultura umanistica, Il Mulino, Bologna 2011 (ed. originale 2010)

«Il Consiglio europeo di Lisbona (23 e 24 marzo 2000) ha concluso che un quadro europeo dovrebbe definire le nuove competenze di base da assicurare lungo l’apprendimento permanente, e dovrebbe essere un’iniziativa chiave nell’ambito della risposta europea alla globalizzazione e al passaggio verso economie basate sulla conoscenza ed ha ribadito anche che le persone costituiscono la risorsa più importante dell’Europa. Da allora tali conclusioni sono state regolarmente reiterate anche ad opera dei Consigli europei di Bruxelles (20 e 21 marzo 2003 e 22 e 23 marzo 2005) come pure nella rinnovata strategia di Lisbona approvata nel 2005.»

RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 18 dicembre 2006 relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente (2006/962/CE)

Il Nostro Saggio Breve ha come Argomento quindi le sfide del XXI secolo e le competenze del cittadino nella vita economica e sociale.

A questo punto viene la fase Ideativa e Creativa del Saggio Breve. Bisogna quindi iniziare a richiamare alla mente tutto ciò che si sa su questo Tema. Puo' essere molto utile in questo usare uno Schema a Scaletta dove posizionare tutte le idee e darvi un ordine logico. Quando si è sicuri di aver sviluppato a pieno la tematica si può passare alla Seconda Fase.

Fase 2: Svolgimento dell'Analisi e Scrittura[modifica]

Nella Seconda Fase bisogna svolgere il vero e proprio Tema. Per fare questo è proprio molto utile la Scaletta preparata nella Prima Fase. Non bisognerà far altro di sviluppare i Punti di tale Scaletta in Paragrafi più o meno autosufficienti. Tutto questo sempre tenendo presente le regole compositive proprio del Tipologia di Scrittura del Tema.

Di seguito è fornito un Esempio di Saggio Breve di Ambito Socio-economico sulla Tematica in Esame. Si invita a svolgere di per se il Saggio Breve e ad usare questa Soluzione solo a titolo di confronto.

Saggio Breve di Ambito Socio-economico

In un ambiente come quello moderno caratterizzato da una crisi diffusa del mercato del lavoro e da un’incertezza crescente sul futuro economico della società, il cittadino si trova a dover fare i conti con sfide sempre nuove. Il tema delle competenze personali, delle competenze chiavi di cittadinanza, è da tempo un argomento molto discusso dai professionisti della formazione, dalle organizzazioni politiche ma anche produttive. Al cittadino del XXI secolo si richiede di sviluppare delle precise skills nella propria vita economica e sociale per diventare un cittadino attivo, consapevole del proprio peso qualitativo all’interno della società in cui si muove. Quando si parla di abilità e competenze individuali (le cosiddette skills), si fa tradizionalmente riferimento a due “pacchetti” differenti: le competenze cognitive (hard skills) ovvero le capacità tecnico-scolastiche che l’individuo riesce ad acquisire con la sua istruzione e nella sua esperienza lavorativa; le competenze personali (soft skills) che invece sono riferibili a tratti innati legati alla personalità della persona che si immette nel mondo del lavoro. Ignazio Visco nel suo Investire in conoscenza. Crescita economica e competenze per il XXI secolo offre una sorta di decalogo di quelle che definisce le “competenze del XXI secolo” e che egli individua in un gruppo di competenze quali l’esercizio del pensiero critico, l’attitudine alla risoluzione dei problemi, la creatività e la disponibilità positiva nei confronti dell’innovazione, la capacità di comunicare in modo efficace e, infine, l’apertura alla collaborazione e al mondo del lavoro. Queste capacità naturalmente non sono nuove ma vanno riscoperte, specialmente in un paese come l’Italia che da sempre si è distinto nella sua capacità di inventare e reinventarsi. Il sistema scolastico italiano si trova ad affrontare la difficile sfida fornire gli strumenti necessari per la crescita del proprio paese. Molti leader, come sottolineato da Marthe C. Naussbaum nel suo Non per profitto. Perché le democrazie hanno bisogno della cultura umanistica, ritengono che le scienze e le tecnologie siano i settori in cui concentrare lo sforzo del proprio paese. Certamente lo sviluppo non nasce senza la ricerca scientifica, e una buona istruzione tecnica è in grado di fornire una spinta importante per lo sviluppo economico, finanziario e sociale del paese. Non si può tuttavia dimenticare l’importanza di capacità essenziali che da sempre sono associate agli studi umanistici in senso lato, sia letterari che artistici e musicali, imprescindibili per costruire un cittadino capace di guardare ai problemi italiani e del mondo in maniera consapevole, attiva e propositiva. Il tema delle competenze strategiche si colloca all’interno di un dibattito più ampio avviato formalmente dal Consiglio e dal Parlamento europeo il 18 dicembre 2006 con la Raccomandazione relativa alle competenze chiave di cittadinanza individuate come fondamentali per i cittadini che vivono in una società della conoscenza e che costituiscono la base per l’apprendimento permanente. La Raccomandazione in questione parla di competenza chiave come una combinazioni di conoscenze, abilità e attitudini coerenti con il contesto di riferimento. Già nel Consiglio europeo di Lisbona del marzo 2000, le cui conclusioni sono state poi riproposte nei Consigli europei di Bruxelles del 2003 e 2005, si è sentita la necessità di definire nuove conoscenze di base che vadano assicurare attraverso un apprendimento permanente. La sfida dell’uomo del XXI secolo è dunque riuscire ad unire e far coesistere competenze multiformi, che gli permettano di prendere parte attiva in contesti sociali molteplici e che contribuiscano alla sua riuscita personale ma, cosa ancora più urgente, al buon funzionamento della società. Queste abilità, continuamente apprese ed praticate nell’esercizio della cittadinanza, aiuteranno alla costruzione di un individuo sociale capace di integrare pratica e teoria, scienza e letteratura, al servizio delle nuove sfide del futuro.


La Soluzione è Fornita da Studenti.it: http://www.studenti.it/maturita/tracce-maturita-2015/maturita-2015-traccia-svolta-saggio-breve-socio-economico.php .

Fase 3: Postscrittura e Fine della Prova[modifica]

Siamo così giunti alla fine della prova. Non ci resta che ricopiare, secondo i cannoni di bella grafia, il nostro elaborato in "bella" procedendo in ultimo ad un rapido controllo sempre della grammatica di quanto scritto. Finita anche questa fase soft consegniamo il nostro elaborato.

Si conclude così la nostra Prima Prova e questo, possiamo definire, "Tutorial".

I Temi d'Attualità della Prima Prova degli anni scorsi[modifica]

Di seguito riportiamo un elenco di link ai Temi d'Attualità degli anni scorsi presenti sul Sito Ufficiale del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. I Temi d'Attualità proposti possono essere molto utili a chi intende esercitarsi su testi davvero sottoposti ai maturandi.

L'Elenco è in Ordine Anacronologico degli anni in cui è uscita l'Analisi del Testo (si parte dall'a.s. 2004/2005):

  • a.s. 2017/2018: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201718/Italiano/Ordinaria/P000_ORD18.pdf (Ambito Artistico-letterario: I diversi volti della solitudine nell’arte e nella letteratura. / Ambito Socio-economico: La “creatività” è la straordinaria dote - squisitamente umana - di immaginare; risultato di una formula complessa, frutto del talento e del caso. / Ambito Storico-politico: Masse e propaganda. / Ambito Tecnico-scientifico: Il dibattito bioetico sulla clonazione.).
  • a.s. 2016/2017: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201617/Italiano/Ordinaria/P000_ORD17.pdf (Ambito Artistico-letterario: La natura tra minaccia e idillio nell’arte e nella letteratura. / Ambito Socio-economico: Nuove tecnologie e lavoro. / Ambito Storico-politico: Disastri e ricostruzione. / Ambito Tecnico-scientifico: Robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro.).
  • a.s. 2015/2016: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201516/Italiano/Ordinaria/P000_ORD16.pdf (Ambito Artistico-letterario: Il rapporto padre-figlio nelle arti e nella letteratura del Novecento. / Ambito Socio-economico: Crescita, sviluppo e progresso sociale. È il PIL misura di tutto? / Ambito Storico-politico: Il valore del paesaggio. / Ambito Tecnico-scientifico: L’uomo e l’avventura dello spazio.).
  • a.s. 2014/2015: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/201415/Italiano/Ordinaria/P000_ORD.pdf (Ambito Artistico-letterario: La letteratura come esperienza di vita. / Ambito Socio-economico: Le sfide del XXI secolo e le competenze del cittadino nella vita economica e sociale. / Ambito Storico-politico: Il Mediterraneo: atlante geopolitico d’Europa e specchio di civiltà. / Ambito Tecnico-scientifico: Lo sviluppo scientifico e tecnologico dell’elettronica e dell’informatica ha trasformato il mondo della comunicazione, che oggi è dominato dalla connettività. Questi rapidi e profondi mutamenti offrono vaste opportunità ma suscitano anche riflessioni critiche.).
  • a.s. 2013/2014: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2014/allegati/P000.pdf (Ambito Artistico-letterario: Il dono. / Ambito Socio-economico: Le nuove responsabilità. / Ambito Storico-politico: Violenza e non-violenza: due volti del Novecento. / Ambito Tecnico-scientifico: Tecnologia pervasiva.).
  • a.s. 2012/2013: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2013/allegati/P000.pdf (Ambito Artistico-letterario: Individuo e società di massa. / Ambito Socio-economico: Stato, mercato e democrazia. / Ambito Storico-politico: Omicidi politici. / Ambito Tecnico-scientifico: La ricerca scommette sul cervello.).
  • a.s. 2011/2012: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2012/P000.pdf (Ambito Artistico-letterario: Il labirinto. / Ambito Socio-economico: I giovani e la crisi. / Ambito Storico-politico: Bene individuale e bene comune. / Ambito Tecnico-scientifico: Le responsabilità della scienza e della tecnologia.).
  • a.s. 2010/2011: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2011/P000.pdf (Ambito Artistico-letterario: Amore, odio, passione. / Ambito Socio-economico: Siamo quel che mangiamo? / Ambito Storico-politico: Destra e Sinistra. / Ambito Tecnico-scientifico: Enrico Fermi, fisico.).
  • a.s. 2009/2010: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2010/P000.pdf (Ambito Artistico-letterario: Piacere e piaceri. / Ambito Socio-economico: La ricerca della felicità. / Ambito Storico-politico: Il ruolo dei giovani nella storia e nella politica. Parlano i leader. / Ambito Tecnico-scientifico: Siamo soli?).
  • a.s. 2008/2009: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2009/P000.pdf (Ambito Artistico-letterario: Innamoramento e amore. / Ambito Socio-economico: 2009: anno della creatività e dell’innovazione. / Ambito Storico-politico: Origine e sviluppi della cultura giovanile. / Ambito Tecnico-scientifico: Social Network, Internet, New Media.).
  • a.s. 2007/2008: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2008/P000.pdf (Ambito Artistico-letterario: La percezione dello straniero nella letteratura e nell’arte. / Ambito Socio-economico: Il lavoro tra sicurezza e produttività. / Ambito Storico-politico: 60 anni dall’entrata in vigore della nostra Costituzione. Un bilancio dei suoi valori attuali e del suo rapporto con la società italiana. / Ambito Tecnico-scientifico: Quale idea di scienza nello sviluppo tecnologico della società umana.).
  • a.s. 2006/2007: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2007/P000.pdf (Ambito Artistico-letterario: I luoghi dell’anima nella tradizione artistico-letteraria. / Ambito Socio-economico: Alle basi della convivenza civile e dell’esercizio del potere: giustizia, diritto, legalità. / Ambito Storico-politico: La nascita della Costituzione repubblicana: il laborioso cammino dalla dittatura ad una partecipazione politica compiuta nell’Italia democratica. / Ambito Tecnico-scientifico: «Sensate esperienze» e «dimostrazioni certe»: la nascita della scienza moderna.).
  • a.s. 2005/2006: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2006/P000.pdf (Ambito Artistico-letterario: Il distacco nell’esperienza ricorrente dell’esistenza umana: senso di perdita e di straniamento, fruttuoso percorso di crescita personale. / Ambito Socio-economico: Città e periferie: paradigmi della vita associata, fattori di promozione della identità personale e collettiva. / Ambito Storico-politico: Democrazia e nazione, unità d’Italia e d’Europa, libertà e fratellanza sono i cardini del pensiero politico di Giuseppe Mazzini (1805-1872). / Ambito Tecnico-scientifico: Finalità e limiti della conoscenza scientifica: che cosa ci dice la scienza sul mondo che ci circonda, su noi stessi e sul senso della vita?).
  • a.s. 2004/2005: http://www.istruzione.it/esame_di_stato/Secondo_Ciclo/tracce_prove_scritte/2005/P0001X19_W.pdf (Ambito Artistico-letterario: L’aspirazione alla libertà nella tradizione e nell’immaginario artistico-letterario. / Ambito Socio-economico: Il viaggio: esperienza dell’altro, formazione interiore, divertimento e divagazione, in una parola, metafora della vita./ Ambito Storico-politico: Crollo dei regimi nazionalistici, “guerra fredda” e motivi economici agli inizi del processo di integrazione europea. / Ambito Tecnico-scientifico: Catastrofi naturali: la scienza dell’uomo di fronte all’imponderabile della Natura!).