Discussioni materia:Linguaggi di programmazione

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search

Categorizzazione[modifica]

Non sarebbe meglio sistemare la pagina per categorie (secondo paradigma di programmazione, o uso del linguaggio)? ho fatto una bozza qui, date un'occhiata. Link89 15:53, 19 giu 2007 (CEST)

si però haskell è programmazione funzionale non è ad eventi... --Skyluke 17:34, 19 giu 2007 (CEST)
corretto grazie, allora che ne dici? Link89 18:16, 19 giu 2007 (CEST)
Per me va bene --Skyluke 18:34, 19 giu 2007 (CEST)

Fatto! Link89 21:05, 19 giu 2007 (CEST)

Divisione[modifica]

Non penso ci sia da fare una divisione, alla fine ogni linguaggio è una lezione, la materia è per forza linguaggi di programmazione... Al massimo si può dividere quelli web da quelli macchina... --Fede Reghe 21:26, 19 giu 2007 (CEST)

Avevo appena finito di dividerli secondo il paradigma di programmazione. Link89 21:30, 19 giu 2007 (CEST)
Infatti così va bene... Io direi di eliminarlo il template di divisione... anche il wikificare, alla fine ci stiamo ancora lavorando...--Fede Reghe 21:31, 19 giu 2007 (CEST)
Fatto! :-) Link89 21:35, 19 giu 2007 (CEST)

Integrità[modifica]

neanchio penso che questa materia sia da dividere! I wikilink (ognuno corrispondente a un linguaggio diverso) devono portare alle varie lezioni, ad esempio c o c++. Link89 21:27, 19 giu 2007 (CEST)

Troppo vasto[modifica]

A mio parere Linguaggi di programmazione è un argomento troppo vasto per essere considerata una materia. Non ho mai sentito di un libro o un corso di università che insegnasse tutti i linguaggi di programmazione. Per di più con questa struttura si riduce ad una singola lezione l'apprendimento dei diversi linguaggi, cosa che secondo me è inattuabile. Considerando lo spessore dei diversi manuali in circolazione direi che come minimo per ogni linguaggio servono almeno 10 lezioni. Se si cerca di ridurre tutto ai minimi termini si penalizza la chiarezza dell'argomento e chiunque voglia imparare. Un corso sui fondamenti di un linguaggio di programmazione viene per la stragrande maggioranza dei casi seguito da un neofita, l'esperto preferisce qualcosa di più essenziale; di conseguenza per spiegare al meglio un linguaggio occorrerebbe dilungarsi, soprattutto sui punti di più difficile comprensione quali per esempio i puntatori, con parecchi esempi concettuali e pratici. Le lezioni sui diversi linguaggi a mio parere dovrebbero diventare delle materie.

Il contenuto di questa pagina è molto utile ma si riduce ad una lista dei linguaggi di programmazione esistenti e loro classificazione, cosa che secondo me può benissimo essere spostata e suddivisa in lezioni nella Materia:Programmazione o in Materia:Fondamenti di programmazione che coprono l'argomento in maniera abbastanza generica. Linguaggi di programmazione, secondo me, dovrebbe restare esclusivamente una categoria.

--WHacko 12:17, 8 ago 2008 (CEST)

Mi sono solo limitato solo a wikificare la pagina, ma in effetti c'è veramente tanta roba (compresi i commenti ai singoli linguaggi), sono d'accordo con te. Ma lascio a voi informatici il compito ;) Saluti! --Jean 23:02, 28 mar 2009 (CET)
La discussione è stata ripresa (piú in generale) in Discussioni Wikiversità:Riorganizzazione 2015/Nomenclatura materie e lezioni#Suddivisione delle materie. --pegasovagante (la mi dica) 12:07, 16 feb 2016 (CET)

Proposta d'articolazione[modifica]

I linguaggi di programmazione non so nemmeno che cosa siano, mi baso solo sull'elenco delle lezioni. Suddividere in piú materie mi sembra difficile: se scorporo la Materia:Programmazione orientata agli oggetti, il resto come lo chiamo? Tento allora una proposta in due fasi. La prima fase accorpa tutti i link rossi, la seconda prevede l'upgrade della materia a corso.

Sitemazione provvisoria (sitauzione attuale, materia unica)
  • Linguaggi di programmazione: lezione introduttiva.
  • Programmazione imperativa: generalità, Assembly e Perl
    • Pascal
    • C
  • Programmazione orientata agli oggetti: generalità, VB.NET, Java, Ruby, Delphy, Simula
    • C++
    • C#
  • Programmazione funzionale: generalità, Haskel e Lisp
  • Programmazione orientata agli eventi: generalità e VB
  • Programmazione logica: generalità, Prolog e Fortran
  • Linguaggi Ibridi: generalità, ADA
    • Python
  • Brainfuck
  • Bash
Corso:Linguaggi di programmazione
  • Materia:Linguaggi di programmazione: lezioni introduttive e generali, incubatore per lezioni senza materia;
  • Materia:Programmazione imperativa
  • Materia:Programmazione orientata agli oggetti
  • Materia:Programmazione funzionale
  • e altre man mano che avranno abbastanza lezioni.

Mi convinco sempre piú del fatto che una wiki funziona bene se si organizzano le cose dal basso, partendo dai contenuti esistenti e non da quelli che dovrebbero esistere. Procedere diversamente, magari per aderire a criterî esterni, crea scatole vuote (o troppo piene) e link rossi. --pegasovagante (la mi dica) 13:38, 16 feb 2016 (CET)

ASP[modifica]

Io direi di dividere ASP da ASP.NET, anche se quasi uguali sono strutturati in modo diverso --Fede Reghe 21:44, 19 giu 2007 (CEST)

Non mi intendo molto di linguaggi lato server, ma penso che sia come VB e VB.net (il .net sarà ownato da microsoft). Sotto che categoria metteresti ASP, ASP.net e PHP? dovremmo fare una categoria a parte?
Alla fine sono linguaggi web e si separano dagli altri, forse farei anche una materia a parte con un collegamento a questa... Per ASP.NET è come il Basic e il Visual Basic, Microft offre l'IDE visuale ma il codice cambia in parte...--Fede Reghe 21:53, 19 giu 2007 (CEST)
Così va bene, che ne dici? ho linkato su Materia:Programmazione web Link89 22:07, 19 giu 2007 (CEST)
mmmm allora dobbiamo spostare le lezioni lì, ci penso io --Fede Reghe 22:36, 19 giu 2007 (CEST)

perplessità[modifica]

Wikipedia inserisce il Visual Basic come orientato agli oggetti, ma non è orientato agli eventi? Link89 18:20, 22 giu 2007 (CEST)

Un'altra cosa, sempre Wikipedia inserisce il paradigma orientato agli oggetti e quello strutturale, come sottocategorie della prog. imperativa. Inseriamo tutto nella categoria imperativa o creiamo delle sottocategorie e dividiamo?Link89 18:38, 22 giu 2007 (CEST)

VB è una cosa particolare, non so come definirlo. Lasciamo gli "oggetti" separati degli "imperi". --Skyluke 19:26, 22 giu 2007 (CEST)
Ok Link89 20:48, 22 giu 2007 (CEST)

VB è entrambi le cose, sia oggetti sia eventi, perchè ogni evento è considerato un oggetto --Fede Reghe 21:17, 22 giu 2007 (CEST)

Allora lasciamola in quella ad eventi --Skyluke 21:24, 22 giu 2007 (CEST)
bisogna aggiungere nuovi linguaggi, ho messo anche la sezione linguaggi esoterici :p Link89 21:28, 22 giu 2007 (CEST)