Archivio

Da Wikiversità, l'apprendimento libero.
Jump to navigation Jump to search
lezione
Archivio
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Archivistica


Un archivio nasce quando un soggetto decide di conservare le testimonianze delle proprie operazioni.

L’archivio assume anche il ruolo primario per la ricerca, in quanto ogni ente privato o pubblico possiede o ha posseduto un archivio utile per la storia di quell'ente.

Un archivio cessa si essere prodotto quando il soggetto produttore assume una posizione di inerzia totale, la quale può essere Transitoria o Definitiva.

Il termine "archivio"[modifica]

Inteso nel suo significato tecnico, l’archivio è individuabile in ogni complesso di scritture. Per essere considerato archivio però, questo deve avere un vincolo naturale. Il termine archivio viene spesso usato per indicare altri tipi di archivi, ad esempio la raccolta.

La nascita di un archivio[modifica]

Come abbiamo già detto, un archivio nasce quando un soggetto decide di conservare le testimonianze delle proprie operazioni scritte. Quindi è necessario un soggetto produttore e la sua attività oppure una particolare tipologia dell'attività. Per la sua conservazione è necessaria una buona qualità del supporto. Soprattutto ci deve essere la volontà per la continua formazione e conservazione della memoria. Inoltre necessita un vincolo legato alla memoria, senza di esso non può esistere l'archivio.

L’archivio come istituzione e istituzione di concentrazione[modifica]

Il termine "archivio" coincide con l'istituzione che l'ha creato e/o con il soggetto che ha il compito di conservazione. L'istituzione ha la funzione di conservare e tutelare complessi documentari realizzati da altri soggetti produttori.

Il rapporto istituzionale assume una diversa forma in riferimento agli archivi di concentrazione.

Il trasferimento tra archivi[modifica]

Il trasferimento del materiale da un soggetto (produttore) all’altro (destinatario) può avvenire a seguito di differenti figure giuridiche:

  • Per versamento: Trasferimento tra due soggetti aventi la medesima struttura istituzionale e la stessa natura giuridica.
  • Per deposito: Trasferimento tra soggetti che non posseggono la stessa natura giuridica e istituzionale. (Es. Da un privato a un Archivio di Stato)
  • Per donazione: Liberazione a titolo gratuito del possesso e della proprietà.
  • Per alienazione: A titolo oneroso o per volontà testamentale.

Gli archivi riprodotti[modifica]

In tempi recenti, si è diffusa la prassi di duplicare la documentazione prodotta. Questo può essere effettuato

  • Per duplicazione: Nel momento del trasferimento del materiale da un supporto all’altro, spesso si hanno sia gli originali sia le copie. Questo metodo favorisce una migliore conservazione di materiale e riduce i rischi di usura.
  • Per sostituzione: Nell’atto della realizzazione di una copia, spesso segue la distruzione dell’originale. Questo avviene spesso per acquisire più spazi.
  • Tramite l’uso di microfilm (e simili): Realizzazioni di archivi fotografici.
  • Tramite tecnologie informatiche: Supporti di natura virtuale.

Volontà[modifica]

Il soggetto produttore è libero di conservare o meno le memorie prodotte a seguito della loro attività, nei limiti che derivano dalla loro natura e dalla loro funzione. Il concetto di libertà perciò è modellato sulle caratteristiche del soggetto produttore. L’area di libertà cambia quindi a seconda del soggetto produttore.

  • Il soggetto privato semplice gode di una libertà molto estesa, in relazione ai criteri della conservazione della documentazione archivistica.
  • Il soggetto privato complesso e di impresa si trova ad operare in una situazione dove si trova in un area più limitata di libertà, poiché la presenza di soci comporta una limitazione della libertà singola.
  • Il soggetto pubblico, statale e non, tiene conto del principio di non eliminazione. Sono cioè tenuti a conservare tutta quella memoria che rappresenta la testimonianza della loro attività, per permettere a chiunque di conoscere come è stata gestita una certa comunità.

Per tanto l'archivio statale non può eliminare nessun documento.