Presentarsi in francese

Da Wikiversità, l'università aperta.
Stubby
Questa lezione è solo un abbozzo. Se puoi contribuisci adesso a migliorarla secondo le convenzioni di Wikiversità.
Per l'elenco completo degli stub, vedi la relativa categoria
Design conlang.png

Questo modulo necessita di essere "wikificato", ovvero formattato secondo gli standard di Wikiversità (vedi l'elenco degli articoli da wikificare). Collabora anche tu a rendere questo articolo conforme alle linee guida (vedi anche qui) poi rimuovi questo avviso.

Nota: {{{1}}}



Facoltà di Lingue e letterature straniere - Materia: Lingua francese
Facoltà di Lingue e letterature straniere
clicca qui per tornare all'indice delle lezioni


In questa lezione di base della lingua francese si tratta di come ci si presenta in francese

Salutare e informarsi sullo stato di salute[modifica]

In francese esistono numerosi modi per salutarsi. In occasioni formali si utilizzano buongiorno e buonasera, rispettivamente bonjour e bonsoir, altrimenti si usano "Alo", "Ciao" (da pronunciarsi ciaò), "Tchou" (pron. "tchù"). Solo quando si va via si può usare "à bientôt", a presto. Per informarsi sulla salute di qualcuno esistono parecchie forme simili tra loro:

(FR) (IT)
Comment ça va ? Come va?
Comment vas-tu ? / Comment allez-vous ? Come stai/sta? (lett. come vai)
Ça va ? Forma più breve corrispondente a Comment ça va
Ça farte ? Come butta? (usato solo tra i giovani principalmente truzzi, racaille in francese)

Nel linguaggio formale sono utilizzate le forme più lunghe e con il "vous" (seconda pers. plurale di cortesia, vedi Pronomi francesi), al contrario nel linguaggio informale si tende ad abbreviare il più possibile. Alle domande di cui sopra si risponde, nell'ordine:

  1. Ça va bien o pas bien o mal; ça va (Informale); ça va pas (Informale) che significano: Va bene o male; normale (Quindi né bene né male); non va bene
  2. Je vais bien o pas bien o mal
  3. Ça va; ça va bien o pas bien o mal
  4. Ça farte

Oltre a queste si può dire c'est tout ok (ok si pronuncia facendo lo spelling, quindi o-kè), ça va tout bien e frasi di simile costruzione. Alle risposte si può aggiungere "Merci, et toi o vous (in base all'interlocutore)". In un discorso informale si può omettere il "merci".

Presentare se stesso e gli altri[modifica]

Per introdursi si possono usare frasi come "Moi, je m'appelle o suis Lorenzo", ovvero mi chiamo o sono Lorenzo. Oltre al proprio nome si possono integrare altre informazioni in base al caso, ad esempio, ad una festa, si potrà aggiungere che si è il fratello della festeggiata ("Je suis le frère de l'héroïne de la fête"). Presentando gli altri si usano frasi uguali a quelle di cui sopra, ovviamente cambiando la persona, quindi "Il/elle est ..., mon/ma ..."("Lui/lei è ..., il mio/la mia ...).